lunedì 28 luglio 2014

Notarelle Casoriane - In uscita a Marzo 2016

Notarelle Casoriane

“Abbiamo la responsabilità di mantenere vivo il passato dal quale 
veniamo. È allo stesso tempo nostro Padre e nostro figlio”

Carlos Fuentes

"Il nostro territorio è ricco di fonti monumentali e documentarie che attendono solo di essere valorizzate e protette; è pur vero che di tanto in tanto sono state esplorate e studiate, ma poco è stato fatto e molto si potrebbe, anzi, si dovrebbe fare. Casoria, come tante altre città italiane, custodisce tanti piccoli grandi tesori che purtroppo gran parte dei suoi stessi abitanti non conosce. Anche se siamo tutti d’accordo sul fatto che conoscere i punti nodali del passato sia indispensabile per comprendere il presente e soprattutto per progettare il futuro, l’indifferenza verso il vissuto delle precedenti generazioni, o, addirittura, il rifiuto del passato, hanno a lungo caratterizzato l’atteggiamento di molti, sia adulti che giovani." Vittoria Caso (Tratto dalla Prefazione del libro)

Raccogliere la storia antica narrarla, porta con sè qualcosa di misterioso e di atemporale. Viviamo in un luogo di grande possibilità evocativa e con una storia seducente, una solida storia che non tutti conosciamo o che conosciamo superficialmente. Queste mie “notarelle casoriane” prendono corpo da un’idea che sottoposi al mio amico e giornalista Paolo Borzillo nel 2010, quando era direttore de “L’Altrolato”. Credo sia stato tra i primi a volere inserire in un giornale che produceva un serio giornalismo politico “open source”, una serie di articoli di cultura e storia locale. D’altronde Paolo Borzillo ha lavorato con la macchina da scrivere e sa cos'è una proto, egli è un “giornalista, giornalista”, proprio come racconta il film “Fort Apasch”, professionale e intuitivo. L’ obiettivo era semplice: portare nelle case dei nostri concittadini 
la storia locale, la nostra storia. (Tratto dal Prologo dell'autore Nunziante Rusciano)

Per prenotare il libro scrivere a: mentesuggesostanza@gmail.com




Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento