giovedì 6 marzo 2014

Divagazioni sul Pergolese di Nunziante Rusciano - Ebook

MenteSuggeSostanza è Felice di poter proporre ancora un testo di Nunziante Rusciano.

La musica del Pergolese è sublime, geniale, briosa, schietta, elegante, rara, ma soprattutto inimitabile nella sua fusione strumentale. Come ha scritto H.Lavoix nella sua Histoire de la Musique: “Noi lo troviamo ai due poli della musica, a teatro, con la Serva Padrona, la piena attuazione di eleganza e amabilesensibilità: per la Chiesa, con la composizione dello Stabat, composizione che non è altro che un grido, emozione, dolore profondo. In tutta la sua musica è riconoscibile la sua finezza, a tutto la nota giusta, tenero e delicato che caratterizza il suo talento, scrive versi gentili della Serva Padrona, che noi sussurriamo a qualche siciliana o una canzone sentita nelle splendide notti del golfo di Napoli, è sempre lo stesso musicista ispirato e poeta commovente.”



Nunziante Rusciano(Napoli 1957) vive e lavora tra Napoli e Milano. Impegnato nel campo della moda e della comunicazione, è autore “indipendente”, si dedica con passione alla ricerca etnica e bibliografica della storia locale e del costume fino ad oggi inedito. Ha curato pubblicazioni non venali, ha dato alle stampe “freelance” con diverse case editrici il divertissement di G. Doria, Il conto di Giovanni lo scemo; ha tradottto dal Corricolo di A. Dumas, Il principe di***; ha curato una piccola raccolta di poesie e racconti dialettali inediti, ‘O culore de’ na viola ‘nfosa, un interessante libro su I capelli nella poesia unito ad un originale dizionarietto sulle superstizioni legate ai capelli. Ha pubblicato, Memorie, 6000 mila anni di storia dell’acconciatura (2a edizione, 2009, 3a edizione di prossima pubblicazione in e-book qui ), ha tradotto e curato da “Lo Speronare” di A. Dumas i racconti “Capri” e “Giovanni da Procida” (2009), (la 2a edizione disponibile in e-book qui). Nel 2010 ha pubblicato ‘Nferta 2009, un approfondito studio antropologico sulle origini della cucina, le tradizioni e le ricette dei “padulani” dell’antico casale napoletano di Casoria, (la 2° edizione in e-book qui). Nel 2011, cura e pubblica La moda ditirambo di donna Vittoria Baldoria, nativa di Casoria (1833), da un manoscritto inedito reperibile qui).


 

Formato Disponibile PDF - 5,00€
(Insieme all'ebook si riceverà il modulo per diventare associato, qualora non lo si fosse già)



La copia cartacea è acquistabile qui:
(Insieme al testo si riceverà il modulo per diventare associato, qualora non lo si fosse già)


Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento